Come prendersi cura dei vostri piedi

2 Aprile 2015
1040 Views

cura-piedi--scrub-naturale

Dopo una lunga giornata nostri piedi sono stanchi e hanno bisogni di un po di cura da parte nostra.
Immergere i piedi per una decina di minuti in acqua tiepida arricchita di bicarbonato o amido di riso. Meglio evitare il sale che potrebbe disidratare la pelle. Alla fine alternare getti di acqua calda e fredda tonificanti. Poi frizionare delicatamente con uno spazzolino da denti, le unghie, insistendo alla radice e risciacquare.

Senza bagnarli applicare sulla pianta, talloni e dita un prodotto esfoliante (compreso scrab piedi). Massaggiare energicamente e rimettere i piedi a bagno e risciacquare. Ricordare di asciugarli con cura, facendo attenzione allo spazio tra le dita. Solo così potete evitare pelle macerata, fenditure e micosi.

Per mantenere la pelle morbida dalle estremità, serve un prodotto mirato, dalle proprietà idratanti e defatiganti, noi del Centro di Bellezza Belverde consigliamo la crema equilibrium della vagheggi. Da applicare con un massaggio. I movimenti delle mani devono essere rotatori e cominciano dalla punta dei piedi per salire fino alla caviglia. In questo modo si bloccano i gangli linfatici, migliorando la microcircolazione.

Soprattutto con i sandali, è facile che i talloni si secchino fino a screpolarsi vi consigliamo magnesio olioelementi.

Due consigli per prevenire il problema:
Applicare un emulsione anti secchezza due volte al giorno. Ed eseguire anche qualche esercizio di tonificazione. Basta far scorrere per cinque minuti la pianta del piede sopra la lattina di una bibita. Poi con i polpastrelli premere e massaggiare il tallone, riattivando la microcircolazione.

La fatica mette a dura prova il benessere dei vostri piedi? Cancellate la stanchezza con un impacco di ghiaccio o un bagno ai fiori di lavanda. Seduti comodamente, immobilizzate il piede contro la mano ed eseguite gli esercizi di rotazione della caviglia. Inarcare il piede e con i polpastrelli premere e massaggiane la pianta. Distendere l’alluce e le altre dita con le mani, così si sbloccano le articolazioni compresse.

Se vi è piaciuto l’articolo non esitate a condividerlo!